Contribuzione Ulteriori possibilità

Contribuzione

Ulteriori possibilità

PROSECUZIONE VOLONTARIA DELLA CONTRIBUZIONE

In seguito alla perdita dei requisiti di partecipazione, qualora l’associato eserciti il diritto di mantenimento della posizione presso il Fondo, può continuare a contribuire al Fondo fino alla maturazione del diritto alla prestazione complementare.  
L’associato, che abbia maturato almeno 1 anno di contribuzione a forme pensionistiche complementari, può proseguire volontariamente la contribuzione a proprio carico anche oltre il raggiungimento dell’età pensionabile di anzianità prevista dal sistema obbligatorio di appartenenza.

SOSPENSIONE DELLA CONTRIBUZIONE

L’associato può sospendere la contribuzione al Fondo, in questo caso viene meno l’obbligo da parte dell’azienda di contribuire alla sua posizione.

CONTRIBUTI NON DEDOTTI

La deduzione dei contributi è effettuata, ad esclusione di quelli versati a favore dei familiari fiscalmente a carico, dal datore di lavoro. I contributi eventualmente non dedotti o già tassati al momento del versamento, possono essere comunicati al Fondo, entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno successivo a quello di riferimento, compilando l’apposito modulo predisposto dal Fondo.

CONTRIBUTO VOLONTARIO ANNUO “UNA TANTUM”

L'associato può integrare la propria contribuzione individuale con un versamento annuale, in un’unica soluzione, di importo liberamente stabilito dall’iscritto.
La circolare (nr. 02/2015), pubblicata sul sito del Fondo, formalizza le disposizioni operative che regolano il Contributo Volontario Annuo "Una tantum"

Organi sociali