Area riservata associati
Risposte operative Anticipazione

Anticipazione

Come richiedere un' anticipazione per spese sanitarie?

La richiesta di anticipazione può essere richiesta in qualsiasi momento, per un importo non superiore al 75% del Conto Individuale.
L’anticipazione è concessa per spese sanitarie a seguito di gravissime situazioni relative a sé, al coniuge e ai figli per terapie e interventi straordinari.

La richiesta di anticipazione deve essere correlata dalla seguente documentazione:

  • domanda indirizzata all’ufficio del Fondo redatta su apposito modulo;
  • attestazione della struttura pubblica comprovante la necessità della prestazione e il tipo di terapia e/o dell’intervento;
  • stato di famiglia in carta semplice o autocertificazione, attestante la composizione del nucleo familiare al momento dell’intervento che non riguardi l’associato medesimo;
  • fatture o ricevute fiscali ovvero altri idonei documenti che attestino gli oneri effettivamente sostenuti (ivi comprese le spese accessorie connesse alla terapia e all’intervento);
  • preventivo di spesa redatto dal presidio sanitario prescelto per la terapia o l’intervento straordinario;
  • preventivo di spesa per gli oneri accessori o in mancanza, previsione intonata e ragionevole di spesa;
  • copia del provvedimento dal quale risulti che il figlio è stato affidato all’altro genitore in caso di separazione e divorzio;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che:

a) l’associato e gli altri componenti il nucleo familiare non hanno richiesto o ottenuto, per il medesimo caso un’anticipazione del TFR o della posizione individuale di previdenza complementare (o alternativamente);

b) l’associato e/o altri componenti il nucleo familiare ha/hanno richiesto o ottenuto, per il medesimo caso, un’anticipazione del TFR netta di Euro_______________________ e/o un’anticipazione sulla posizione individuale di previdenza complementare, dell’importo netto di Euro________________________________;

c) l’associato e/o altri componenti il nucleo familiare hanno/non hanno ottenuto rimborsi di spese per il
medesimo caso a carico di altre assicurazioni private, del Fondo di Assistenza Aziendale e del SSN;

  • documentazione dell’eventuale rimborso spese percepito per il medesimo caso dell’iscritto o altro componente il nucleo familiare, in forza di copertura assicurative private, del Fondo di Assistenza Aziendale e del SSN ovvero diniego delle stesse in forza di particolari clausole contrattuali;
  • in caso di anticipazione, l’associato, entro 90 giorni dal pagamento della spesa sostenuta, deve presentare al documentazione prevista ai punti precedenti.

Il modulo e i documenti devono pervenire in originale al Fondo Pensione.

Come richiedere un' anticipazione per l'acquisto di prima casa?

L’anticipazione è concessa decorsi 8 anni di iscrizione al Fondo, per un importo non superiore al 75% del Conto Individuale, nei seguenti casi:

A) In caso di acquisto da terzi occorre produrre:

  • modulo per richiedere l'anticipazione del Conto Individuale, indirizzato al Consiglio di Amministrazione del Fondo;
  • dichiarazione sostitutiva di Atto Notorio (ai sensi degli articoli 21 e 47 del DPR nr. 445 del 28/12/2000) con cui l’iscritto attesti quanto riportato al punto 3.2 del "Regolamento sulle Anticipazioni";
  • copia autentica dell’atto notarile di compravendita, nonché documentazione delle spese notarili, degli oneri fiscali ed eventuali oneri di urbanizzazione sostenuti;
  • stato di famiglia in carta semplice attestante la composizione del nucleo familiare al momento dell’acquisto;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che:

a) l’associato e gli altri componenti non hanno richiesto e ottenuto per la medesima fattispecie, un’anticipazione del TFR o della posizione individuale di previdenza complementare (o alternativamente);
b) l’associato e/o altri componenti il nucleo familiare ha/hanno richiesto o ottenuto, per la medesima fattispecie, un’anticipazione del TFR netta di Euro ____________________ e/o un’anticipazione sulla posizione individuale di previdenza complementare, dell’importo netto di Euro ________________________e/o finanziamenti agevolati per un importo di Euro ___________________________.

  • certificato di elezione di residenza, da produrre entro sei mesi dall’acquisto dell’immobile.

B)In caso di acquisto in cooperativa occorre produrre, oltre ai documenti sopra elencati:

  • copia autentica dell’atto notarile di assegnazione dell’alloggio, che fa anche fede dell’onere sostenuto dall’iscritto, stipulato non oltre i sei mesi precedenti la data di presentazione della richiesta di anticipazione (in luogo dell’atto di compravendita).

C) In caso di costruzione in proprio occorre produrre, oltre ai documenti già indicati:

  • copia autentica della concessione edilizia;
  • copia autentica del titolo di proprietà del terreno;
  • documentazione delle spese notarili e degli oneri fiscali sostenuti;
  • fatture quietanzate, in regola con la normativa fiscale, attestanti le spese sostenute per:

a. acquisto di materiali;
b. esecuzione dei lavori;
c. progettazione e altre prestazioni professionali richieste dai lavori di costruzione;
d. perizie e sopralluoghi;
e. relazioni di conformità dei lavori alle leggi vigenti;
f.  imposta sul valore aggiunto, imposta di bollo e diritti pagati per le abilitazioni amministrative richieste dallavigente legislazione edilizia per l’esecuzione dei lavori di costruzione;
g. oneri di urbanizzazione;

  • certificazione comunale di ultimazione dei lavori.

Il modulo e i documenti devono pervenire in originale al Fondo Pensione.

Come richiedere un'anticipazione per la ristrutturazione della prima casa?

L’anticipazione è concessa, decorsi 8 anni di iscrizione al Fondo, per un importo non superiore al 75% del montante accumulato, per la realizzazione di interventi edilizi relativi alla prima casa di abitazione e dovrà essere riferita a spese superiori a Euro 3.000,00.

Dovrà essere fornita la seguente documentazione:

  • modulo per richiedere l'anticipazione del Conto Individuale indirizzato all’ufficio del Fondo;
  • atto notorio o dichiarazione sostitutiva di atto notorio, che attesti che l’intervento per cui si chiede l’anticipazione riguarda la prima casa di abitazione;
  • copia dell’atto che dimostri il titolo di proprietà dell’immobile su cui viene effettuato l’intervento;
  • copia della specifica abilitazione amministrativa richiesta dalla vigente amministrazione edilizia per l’esecuzione dei lavori (denunzia di inizio attività, autorizzazione edilizia o concessione edilizia);
  • elenco dei lavori da effettuare, con la loro qualificazione sotto il profilo tecnico, sottoscritto da un professionista abilitato all’esecuzione degli stessi ovvero, per i soli casi di manutenzione ordinaria, dalla ditta appaltatrice dei lavori;
  • autocertificazione relativa all’assolvimento dell'eventuale imposta sull' abitazione (nel caso in cui sia dovuta);
  • bonifici bancari attestanti le spese sostenute per l’intervento e relative fatture in regola con la normativa fiscale. L’erogazione dell’anticipazione avviene a fronte della produzione di dette fatture quietanzate;
  • certificato di residenza dell’immobile oggetto degli interventi e stato di famiglia attestante la composizione del nucleo familiare;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che:

a) l’associato e gli altri componenti il nucleo familiare non hanno richiesto od ottenuto, per la medesima fattispecie, un’anticipazione del TFR o della posizione individuale di previdenza complementare (o alternativamente);
b)l’associato e/o altri componenti il nucleo familiare ha/hanno richiesto o ottenuto, per la medesima fattispecie un’anticipazione del TFR netta di Euro ______________________ e/o un’anticipazione sulla posizione individuale di previdenza complementare, dell’importo netto di Euro ________________________e/o finanziamenti agevolati concessi per un importo di Euro ___________________________________;

  • certificato comunale di termine lavori o dichiarazione del direttore dei lavori attestante la data di completamento dell’intervento, rilasciato non oltre i 6 mesi precedenti la data di presentazione della richiesta di anticipazione;

per gli interventi relativi a parti comuni di edifici in condominio:

  • copia della delibera dell’assemblea condominiale che ha approvato i lavori;
  • copia del prospetto di riparto delle spese predisposto dall’amministratore (da cui risulti l’importo delle stesse a carico del soggetto che chiede l’anticipazione);
  • copia dei bonifici eseguiti a favore del condominio corrispondenti agli importi dovuti in base al prospetto di riparto delle spese.

Il modulo e i documenti devono pervenire in originale al Fondo Pensione.

Come richiedere un' anticipazione per ulteriori esigenze?

L’anticipazione può essere concessa decorsi 8 anni dall' iscrizione al Fondo, per un importo non superiore al 30% del montante accumulato.
La richiesta di anticipazione per ulteriori esigenze può essere inoltrata anche senza specificare la motivazione della richiesta e senza alcuna specifica documentazione a sostegno della stessa.
L’insieme delle anticipazioni lorde richieste per tale causale, non può superare il 30% della posizione complessiva dell’iscritto incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate. L’importo nuovamente erogabile per la
predetta causale non potrà risultare superiore al 30% della posizione complessiva dell’iscritto, incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate e decurtate delle somme già corrisposte in precedenza per il medesimo titolo.

Il modulo e i documenti devono pervenire in originale al Fondo Pensione.

Organi sociali